beagle
GEAPRESS – Una catena umana per ricordare i cani allevati al Cedes di Mézilles, in Francia.

L’iniziativa si terrà sabato 29 giugno  in Place de la Gare ad Auxerre. La città, riferiscono gli attivisti di “Fermons le CEDS”, si trova ad una ventina di chilometri dai boschi di Mézilles, dove risiede l’allevamento. Auxerre, però, è anche il capoluogo regionale ed amministrativo. Un luogo, cioè, dove far conoscere la protesta.

Una iniziativa che si vuole ricollegare alla prima azione condotta lo scorso marzo per denunciare pubblicamente l’attività dell’allevamento.

La catena umana, secondo  “Fermons le CEDS”, vuole altresì rappresentare un ideale collegamento con la sorte di altri esseri senzienti, che non meritano di essere nati per finire inviati nei laboratori della sperimentazione animale.

L’appuntamento è dunque per le ore 14.00 quando, riferisce Michèle Scharapan a GeaPress, “con la catena umana forniremo un esempio di forza e solidarietà“. Uno strumento, secondo gli organizzatori, per inviare  un chiaro messaggio sia a coloro che non sanno o sono indifferenti, ma anche a quelli che decidono.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati