corrida francia
GEAPRESS – Sebbene alcuni giornali hanno messo in evidenza una presunta abrogazione della corrida come Patrimonio Immateriale dell’Umanità, le manifestazion taurine francesi  potranno continuare ad esistere. Quanto, però, oggetto di intervento della Corte d’Appello amministrativa francese,  fa comunque esultare in molti.

Il tutto parte dal ricorso presentato da due associazioni animaliste francesi (CRAC – Comité radicalement anti-corrida Europe – e  Droit des animaux). Ai Giudici si chiedeva la cancellazione della corrida quale Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Sorprendente la risposta fornita dalla Corte: manca l’oggetto del contendere perchè il Ministero della Culture avrebbe già provveduto ad abrogare il tutto. Dunque, in un certo senso, causa persa ma in maniera da rimanere felici.

Di diverso avviso sono invece i sostenitori della corrida secondo i quali è solo questione di giorni e non certo di un diniego del Ministero che avrebbe preso in considerazione la pratica assieme ad altri riconoscimenti noti dell’UNESCO, quali  il canto dei pastori baschi e la … tart tatin, ovvero una  torta di mele tipica della cucina francese.

Intanto, se gli animalisti cantano giustamente vittoria, i sostenitori della corrida si preparano a ricorrere in appello

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati