avorio forestale
GEAPRESS – Le indagini si erano avviate lo scorso 10 settembre quando, nel corso di un normale controllo stradale, era stata fermata un’automobile con all’interno due zanne di elefante.

Due recenti sequestri, l’ultimo dei quali avvenuto il primo giugno presso l’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle, hanno ora sottratto ai trafficanti  due diverse partite di avorio. Nel primo caso, si tratta di 212 chili di zanne camuffate tra i pellet di legno. Sembra che il soggetto denunciato abbia utilizzato la sua ditta di cosmetici, per occultare le spedizioni.

L’ultimo intervento lo scorso giugno quando un franco vietnamita è stato trovato in possesso di 142 chilogrammi di avorio. La spedizione proveniva dall’Angola ed era diretta in Vietnam

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati