GEAPRESS – Potrebbero pescarlo nei periodi prestabiliti. Ad ogni modo, ai pescatori non professionisti, è vietata la vendita. Il Tonno rosso, però, viene non solo pescato abusivamente ma a volte dai cosiddetti pescatori sportivi. Si tratta di persone senza i permessi della pesca professione e più volte colti, stante gli stessi comunicati delle capitanerie, a vendere il pescato.

L’ultimo intervento è di ieri sera e fa seguito ad una intensa attività di polizia marittima svolta dalla Capitaneria di Porto di Pescara. A Francavilla al Mare (CH) sono stati posti sotto sequestro 400 chilogrammi di Tonno la cui vendita avrebbe fruttato non meno di 5000 – 6000 euro. Ad essere controllati e sanzionati sarebbero stati, secondo il comunicato della Capitaneria di Porto, alcuni diportisti, ovvero pescatori non professionisti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati