Gli agenti forestali del Comando provinciale di Caserta e dei Comandi Stazione di Letino, San Gregorio, Calvi, Pietra Melara e Marcianise questa mattina hanno sequestrato un allevamento di 1600 animali, in prevalenza mucche da latte, in località Torcino del Comune di Ciorlano (Caserta).

L’operazione, coordinata dalla procura della Repubblica di S. Maria Capua Vetere è stata portata a termine  dal Corpo forestale dello Stato a conclusione di  una serie di attività di monitoraggio delle situazioni di criticità ambientali lungo le sponde del fiume Volturno.

In particolare gli agenti hanno riscontrato che in quest’ultimo venivano smaltiti ingenti quantitativi di liquami che vi venivano versati illecitamente attraverso un sistema di canalizzazioni interrato. Il titolare dell’azienda zootecnica è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria competente.

Le problematiche ambientali relative all’inquinamento dei fiumi e delle falde, derivanti perlopiù dall’azione dell’uomo che abbandona i rifiuti in modo indiscriminato, assumono sempre maggiore rilevanza ed in tale contesto si colloca il sequestro odierno del Corpo forestale dello Stato volto ad impedire condotte lesive del già instabile equilibrio del fiume Volturno, infatti i liquami provenienti da allevamenti zootecnici sono caratterizzati da una notevole componente di inquinanti quali i nitrati.