gatto vano motore
GEAPRESS – Un ragazza sdraiata in terra che cercava di barcamenarsi sotto un’autovettura. La scena non è sfuggita ad una pattuglia delle Guardie Zoofile dell’ENPA di Firenze che si sono avvicinate credendo che quella persona fosse colta da  malore. Invece, in via de’ Pecori, c’era un gattino all’interno del vano motore. La ragazza, udendo i guaiti, stava cerdando di fornirgli aiuto.

Miagolii strazianti, riferiscono le Guardie dell’ENPA, che hanno richiesto di rintracciare nel più breve tempo possibile il proprietario dell’automobile. Espletati gli accertamenti, il proprietario si è reso disponibile a raggiungere il luogo ed aprire il cofano. Purtroppo il gattino appariva incastrato tra gli ingranaggi del motore. Non è da escludere che il povero micetto tricolore era in quel posto già da prima, ma il proprietario appariva del tutto ignaro di quanto successo.

Dopo qualche difficoltà è arrivata finalmente la liberazione attorniata dagli applausi dei numerosi turisti presenti.

Il gattino è stato subito preso in consegna dall’ENPA ed affidato all’ambulatorio veterinario dell’associazione di via Ricasoli. Il gatto sta bene, anche se molto impaurito e privo di una delle sue “sette vite”. I volontari dell’ ENPA lo hanno battezzato con il nome “Diesel”. Chi è intenzionato ad adottarlo può telefonare direttamente all’ENPA 055213296 o rivolgersi direttamente in via Ricasoli 73/R

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati