piccione
GEAPRESS – Una persona residente fuori provincia è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Savona dalle Guardie Zoofile volontarie della Protezione Animali savonese.

Nei giorni scorsi, infatti, i Vigili del Fuoco di Finale Ligure, sono stati chiamati da alcuni abitanti che segnalavano come in un terrazzo si dibatteva da due giorni un giovane colombo prigioniero di una rete. Saliti sul balcone i Vigili del Fuoco hanno recuperato il volatile trovato con un’ala rotta. Contemporaneamente venivano chiamate le Guardie Zoofile dell’Enpa, sia per consegnare l’animale oltre che per la denuncia della persona. A circa 50 centimetri dal pavimento del terrazzo vi era una fitta rete di fili di nylon, che sarebbe stata disposta per la cattura degli uccelli.

Le Guardie Zoofile, recuperate le generalità della persona proprietaria dell’appartamento, hanno provveduto a denunciarla con l’accusa di maltrattamento di animali.

Secondo l’ENPA non sono rari comportamenti illeciti di turisti, sempre e solo italiani, e conseguenti denunce delle guardie zoofile volontarie dell’Enpa, contro gli animali durante la loro permanenza in Riviera; i più frequenti sono a danno di gabbiani o colombi che occupano i terrazzi rimasti vuoti durante l’inverno o i gatti delle colonie feline che vivono vicino alle seconde case. Ancora più numerose le telefonate, spesso di insulti, alla sede dell’Enpa, per segnalare questi animali e pretendere che vengano portati via; di solito si rivolgono dapprima al Comune, i cui uffici sono spesso impreparati a fornire chiare informazioni sulle leggi che tutelano volatili e felini e preferiscono scaricare il problema sulla Protezione Animali a cui suggeriscono di telefonare.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati