GEAPRESS – Disgustati. Questo il commento dell’ENPA di Savona dopo il grave episodio verificatosi ieri a Finale Ligure (SV).

I volontari, infatti, hanno rinvenuto all’interno di un cassonetto della spazzatura di via Brunenghi, una gatta siamese moribonda. Trasportata in urgenza dal Medico Veterinario sono stati accertati gli effetti tossici di un potente veleno. Si tratta probabilmente di un anestetico.

La gattina, attualmente ancora in pericolo di vita, appartiene alla colonia felina della zona. Un gruppo di gatti, sottolinea nel suo comunicato l’ENPA, tutti sterilizzati e curati degli stessi volontari.

Sul grave episodio stanno ora svolgendo le opportune indagini le Guardie Zoofile dell’ENPA, sperando di potere individuare e denunciare chi ha somministrato il veleno. Non è da escludere come la stessa persona, una volta atteso l’effetto, ha poi gettato la gatta ancora in vita nella spazzatura. Inquieta, a questo proposito, un particolare non da poco. La gatta ora soccorsa, era già stata avvelenata alcuni mesi addietro.

L’appello dell’ENPA è ora rivolto nei confronti di chi possa essere in possesso di elementi utili per rintracciare il colpevole. Potranno nel caso essere segnalati allo 019 824735, oppure utilizzare la seguente mail: savona@enpa.org.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati