squalo pa
GEAPRESS – Un sequestro di mezza tonnellata di carne di squalo è avvenuto la scorsa settimana nell’isola centrale di Cebu, nelle Filippine.

Si trattava di carne di squalo volpe che era stata occultata in un camion ed indicata genericamente come “prodotti di pesca”. Secondo quanto diffuso dalle autorità filippine, la carne sarebbe finita fritta per preparati tipici della cucina estera. Si pensa, in modo particolare, a quelle giapponese. Uno spuntino asiatico, servito anche nella bancarelle dei mercati sotto forma di spiedini con verdure.

Va comunque ricordato che le più grandi marinerie dedite alla pesca di squalo sono soprattutto quelle occidentali. Si segnalano in modo particolare quelle dell’america centro meridionale ed europee. I mercati orientali rappresentano però la stragrande maggioranza della richiesta anche se la carne di squalo è comunemente mangiata in alcune regioni italiane. In taluni mercati rionali è comune vedere piccoli squali spellati e posti in vendita.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati