E’ troppo anche per l’Horror film festival di Anzio.
Il film “Cannibal holocaust” degli anni ’80 già ai tempi aveva suscitato non poche polemiche.
NON bisogna essere animalisti, nel film le torture sugli animali sono VERE.
Al Comune di Anzio, nei giorni scorsi, erano arrivate migliaia di proteste, l’assessore Umberto Succi attraverso un telegramma*  ha bloccato la trasmissione del film.

* “A SEGUITO DELLE CONTINUE ED INTERMINABILI PROTESTE DA PARTE DI ASSOCIAZIONI E PRIVATI CITTADINI, E NON ESSENDO PRECEDENTEMENTE A CONOSCENZA DEI CONTENUTI DEL FILM CANNIBAL HOLOCAUST, QUESTO ASSSESSORATO , DECLINANDO OGNI RESPONSABILITA’, REVOCA L’AUTORIZZAZIONE ALLA PROIEZIONE DEL FILM. SI PRECISA CHE, QUALORA NON DOVESSERO ESSERE RISPETTATE QUESTE INDICAZIONI SI PROVVEDERA’A REVOCARE ANCHE L’AUTORIZZAZIONE PER LE SERATE SUCCESSIVE