cop volpe
GEAPRESS – Interrogazione, alla Giunta regionale dell’Emilia Romagna, in merito alla tremenda caccia alla volpe, direttamente in tana. A presentarla la Consigliera Regionale dei Verdi Gabriella Meo la quale, oltre allo stop della caccia, chiede di conoscere i danni causati dalle volpi  alle produzioni agricole. Come è noto la volpe viene vista come una antagonista dei cacciatori. Stesse “prede”, alcune delle quali, però, potrebbero forse essere dannose all’agricoltura. Dunque, un probabile errore di fondo.

Per la Consigliera Meo, la caccia in tana è qualcosa di davvero crudele. In Emilia, la Provincia che le ha autorizzate, è quella di Ferrara. “Do il mio pieno sostegno alla LAV – dichiara la consigliera regionale – che ha denunciato alla Procura della Repubblica la Provincia di Ferrara che, con il piano triennale di controllo 2013-2015, autorizza la caccia alla volpe in tana, motivandone la decisione con i danni alla fauna provocati dall’attività di predazione della volpe stessa.“.

Secondo la Consigliera Meo, la caccia alla volpe in tana si  svolgerebbe utilizzando mute di cani che scavano nelle tane. I cuccioli, una volta addentati, vengono trascinati via per essere sbranati come i loro stessi genitori. Per i fuggiaschi, invece, il colpo di fucile.

Il tutto da gennaio a luglio, ovvero in coincidenza con la gravidanza, la nascita e lo svezzamento dei cuccioli di volpe.

La Delibera della Provincia supera però se stessa, aggiunge la Consigliera Meo, quando stabilisce che “le attività di controllo dovranno sempre essere condotte nel rispetto delle norme a tutela del benessere animale”.

La decisione della Provincia appare motivata dalla volontà di garantire ai cacciatori più prede all’apertura della prossima stagione venatoria. “A dimostrazione di ciò – ha aggiunto la Consigliera Meo – la Provincia ha deciso di concentrare gli abbattimenti prioritariamente nel Comprensorio del Mezzano che, come è noto, è un centro pubblico di riproduzione di fauna selvatica e nelle Zone di Ripopolamento e Cattura“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati