GEAPRESS – Poco o nulla è dato sapere sul sequestro di cuccioli avvenuto nei giorni scorsi al valico di Fernetti, in provincia di Trieste, ad opera della Guardia di Finanza. Salvo le indiscrezioni sugli aspetti sanitari degli undici cuccioli, diffuse da Il Piccolo di Trieste, non vi  è ancora alcuna autorizzazione da parte del Magistrato a fornire particolari sull’indagine.

Cagnolini  la cui età sembrerebbe ben al di sotto di quella dichiarata nei passaporti. Tutti ed undici sistemati in uno scatolo, senza acqua ne cibo, all’interno di un pulmino guidato da un cittadino rumeno. Undici cuccioli, forse destinati anch’essi a fare compagnia ma, a differenza di altri sequestri, tutti appartenenti alla stessa razza. American Staffordshire Terrier. Fino ad ora, di un sequestro frontaliero così “tematico” c’è un solo precedente avvenuto nel porto di Bari (vedi articolo GeaPress).

In Italia esistono allevamenti di questo cane e non è da escludere che proprio ad uno di questi erano destinati gli undici cagnolini. Ma i sequestri di cuccioli provenienti dall’est costituiscono ormai un campione più che significativo dei gusti degli italiani.

In genere si annoverano Cavalier King, Carlini, Pincher ed altre mini razze per la cui compagnia si accetta qualsiasi sconto, ivi compreso quello sul loro benessere.

Va rilevato che l’American Staffordshire Terrier è un cane che ha un buon rapporto con l’uomo e che nessuna equazione può condurlo automaticamente ai combattimenti clandestini. Non la sua storia, però, dalla quale sono derivate infine diatribe, tutt’ora in corso, sulle attribuzioni di razza. Differenze, cioè, rispetto all’American Pit Bull ed allo stesso Pit Bull.

Inutile nascondere che in certi quartieri, specie di alcune città del sud Italia, queste razze sono altamente significative. Se non come combattimenti di sicuro come status simbol. E’ questo quello che sta avvenendo negli ultimissimi anni. Il risorgere di alcune varietà di cani. C’è solo da sperare che, come invece avvenne sul finire degli anni ottanta (quando cioè esplose il problema dei combattimenti tra cani) non vadano a finire in mani sbagliate.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati