gheppio
GEAPRESS – La liberazione di due Gheppi è avvenuta ieri intorno alle 19.00, a conclusione del Convegno sul bracconaggio organizzato dal Corpo Forestale dello Stato ad Expo Milano.

Un evento coordinato dal dott. Giorgio Deligios del Comando Provinciale di Milano e che ha portato alla liberazione dei due falchi proprio sotto l’Albero della Vita. Gli animali sono stati liberati dal dott. Marco Avanzo, dell’Ispettorato Generale del CFS e dalla dott.ssa Alessandra Stefani, Vice Capo del Corpo Forestale dello Stato.

Entrambi i Falchi erano stati recuperati dal Centro Il Pettirosso di Modena, non nuovo a salvataggi di avifauna consegnata dal Corpo Forestale.

Nel corso del Convegno sono stati affrontati alcuni problemi molto particolari del bracconaggio italiano come nel caso dell’intervento sulle “Trappole di Morte”, condotto dal Resp. del NOA Comm. Capo Claudio Marrucci.

Presenti anche il dott. Isidoro Furlan, Comandante Provinciale di Verona, grande esperto di antibracconaggio del CFS,  e il dott. Alessandro Bottacci dell’Ufficio Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato.

Sulle popolazioni selvatiche e quindi sulla vita delle specie ed impatto del bracconaggio dal punto di vista naturalistico e scientifico, si è invece trattenuto il dott. Alessandro Andreotti dell’ISPRA. Fulvio Mamone Capria, presidente nazionale di LIPU-Birdlife Italia ha invece illustrato i punti caldi  del bracconaggio, mentre Andrea Rutiliano del CABS- Committee Against Bird Slaughter, ha affrontato il tema delle “migrazioni pericolose”.

La sinergia tra il Centro e il Corpo forestale dello Stato è stata in ultimo illustrata da Piero Milano del Centro Nazionale Il Pettirosso con sede a Modena.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: