corrida
GEAPRESS – Non è ancora concluso l’iter che potrebbe bloccare per il 2016 il cospicuo contributo in favore degli allevamenti di tori per le corride. L’importante decisione oggi presa in sede plenaria (438 voti su 687 Deputati) esclude per ora il finanziamento pari a circa 100 milioni di euro, ma la decisione deve essere poi votata dai Ministri delle Finanze dei paesi membri.

Ad ogni modo la decisione è storica. Conferma un passo che già si era evidenziato nella precedente votazione, ovvero in occasione del finanziamento 2015. Nonostante la maggioranza degli Eurodeputati votò contro il finanziamento, la presenza di un cospicuo numero di astenuti si sommò (come prevede il regolamento d’Aula) ai voti favorevoli di una minoranza di Deputati. Nel 2015, dunque, i finanziamenti arrivarono. Per il 2016, invece, occorre solo che i Ministri delle Finanze votino in maniera concorde a quanto già stabilito dal Parlamento Europeo.

Innanzi al Parlamento erano oggi presenti gli attivisti di PETA che hanno cercato di convincere gli Eurodeputati a votare contro ogni possibilità di contribuzione che potesse risolversi in un aiuto al mondo della corrida. PETA ha, inoltre, annunciato che continuerà a seguire la vicenda fino alla votazione finale dei Ministri delle Finanze.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati