GEAPRESS – Una interrogazione con richiesta di risposta scritta è stata presentata lo scorso 10 gennaio alla Commissione europea, dall’Europarlamentare Claudio Morganti (LN). Oggetto dell’intervento sono le paventate deroghe al divieto di test cosmetici sugli animali, previsto per il prossimo marzo.

Secondo quanto riportato dall’ On.le Morganti  il prossimo luglio 2013 entrerà in vigore, in sostituzione dell’attuale direttiva «cosmetici», un nuovo regolamento volto a garantire una migliore tutela per la salute e l’informazione dei consumatori.

Il regolamento, si legge nell’atto parlamentare,  dovrebbe finalmente vietare il ricorso alle sperimentazioni animali all’interno dell’Unione europea, sia per la realizzazione di prodotti finiti che per la creazione di ingredienti o combinazioni di ingredienti. Sarà inoltre vietata l’immissione sul mercato europeo di prodotti la cui formulazione finale sia stata oggetto di una sperimentazione animale e di prodotti contenenti ingredienti o combinazioni di ingredienti che siano stati oggetto di una sperimentazione animale.

 Una deroga, però, potrebbe essere prevista per  gli esperimenti concernenti la tossicità da uso ripetuto, la tossicità riproduttiva e la tossicocinetica dei prodotti. Alla base della proposta di deroga vi sarebbe la tutt’ora mancata disponibilità di metodi alternativi. Fatto quest’ultimo che potrebbe determinare il rinvio  oltre il termine fissato per l’11 marzo 2013.

Per tale motivo l’On.le Morganti ha chiesto alla Commissione di indicare se è stata effettivamente prevista una proroga alla deroga e quali risultati sono stati ottenuti in questi anni nella ricerca di metodi alternativi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati