GEAPRESS – Non accenna a placarsi l’eterno litigio tra Enrico Rizzi, Coordinatore Nazionale del PAE (Partito Animalista Europeo) ed il Sindaco di Erice Giacomo Tranchida. Oggetto del contendere, sempre la gestione del problema randagismo. Si tratta in particolare di alcuni cani morti lo scorso settembre nei pressi di Martogna, lungo la strada che conduce ad Erice. Cani che secondo Rizzi, potrebbero essere deceduti per avvelenamento.

Già allora il Partito Animalista Europeo aveva chiesto al Sindaco ed al Comandante della Polizia Municipale di Erice, di mettere in atto tutti i provvedimenti e le azioni richieste dall’Ordinanza Ministero della Salute del 18/12/2008.

Provvedimenti fondamentali, secondo Rizzi, per tutelare la salute pubblica e risalire ai responsabili dell’ignobile gesto. Entrambe le autorità furono destinatari di una diffida del PAE. Ad oggi, però, non è pervenuta risposta circa gli interventi.

In caso di mancata risposta – tuona ora Rizzi – entro i termini previsti dalla legge, avvieremo ogni azione giudiziaria verrà resa necessaria“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati