rifiuti tossici
GEAPRESS – Un cimitero sepolto. Così il Corpo Forestale dello Stato definisce il ritrovamento di 22 su circa 40 fusti, che si sospetta essere pieni di rifiuti speciali pericolosi.

I fusti sono stati tombati ad un a profondità variabile tra i due e di cinque metri dal piano di campagna e stante le prime informazioni circolate potrebbero contenere materiali di scarto della lavorazione del petrolio e dell’amianto.

Il “cimitero” dei fusti è stato rinvenuto in località Cupa di Castelluccio, nel Comune di Ercolano (NA). L’area è stata posta sotto sequestro preventivo in esecuzione del decreto emesso dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta del Corpo Forestale dello Stato.

Ad intervenire, su delega della Procura della Repubblica di Napoli, il Comando Provinciale del CFS, congiuntamente all’ARPA Campania. Il Luogo è stato individuato a seguito dell’attività investigativa condotta dalla Forestale. Le indagini proseguono a carico di ignoti
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati