caretta
GEAPRESS – Sequestro al mercato del pesce di Alessandria d’Egitto. L’intervento, coordinato direttamente dal Ministro dell’Ambiente di quel paese, ha consentito di mettere in evidenza il triste fenomeno delle Tartarughe marine vendute per l’alimentazione umana. A partecipare all’operazione anche la Mediterranean Association to the Save Sea Turtles.

In tutto, ad essere state confiscate, sono state nove tartarughe marine. Gli animali, ancora in vita, hanno già ripreso il mare grazie al repentino intervento delle autorità di polizia egiziane. Purtroppo si sono trovati i gusci di numerse altre tartarughe che erano state già macellate. Stante quanto riportato dalle autorità locali si tratterebbe delle rara Tartaruga verde, della Caretta caretta e di una rarissima Tartaruga liuto.

Molto utile è stato il lavoro preliminarmente svolto dalla Mediterranean Association to the Save Sea Turtles (MEDASSET). Numerose informazioni erano infatti state raccolte in merito al prelievo illegale. I rigraziamenti sono ora rivolti al Ministro per l’Ambiente egiziano per la disponibilità dimostrata nei confronti di un problema finora poco nota.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati