Ce lo ha fatto sapere solo ieri sera attraverso il suo blog, lo scorso 8 giugno è morto Nando, figliolo, fratello, amico, maestro, compagno di Fulvio Grimaldi. Il bassotto italiano più famoso aveva 17 anni e 4 mesi, una bella età per un cane, ma la perdita è sempre dolorosa, il distacco sempre difficile da affrontare.

Non possiamo non usare le parole di Fulvio Grimaldi per ricordarlo: “E’ volato via un angelo a 4 zampe, mio collega naso fino al Tg3, mio insegnante di tolleranza e collera, di amore e perdono, mio esempio di dignità e di rivendicazione dei diritti, mio anello nella collana che mi unisce alla mia donna e a miei figli a due gambe“.

Tutti noi capiamo e sappiamo come ci si sente quando un nostro amico ci lascia per sempre. Un abbraccio fraterno a Fulvio Grimaldi da tutta la redazione di GeaPress.
Ciao Nando, ci mancherai!