avorio
GEAPRESS – Centinaia di pezzi di avorio grezzo, sono stati sequestrati  nel porto di Jebel Ali a Dubai. Ad annunciarlo è stato il Ministero dell’Ambiente di quel paese.

In tutto 259 pezzi  camuffati come  suppellettili per mobili, provenienti da una paese africano non specificato.

La posizione geografica degli Emirati Arabi Uniti  pone il paese lungo la rotta dei trafficanti in partenza dall’Africa e diretti in estremo oriente. Secondo il direttore generale di IFAW (Internationale Fund for Animal Welfare) a Dubai, il paese si troverebbe al centro di un ottimo punto di scambio dei trasporti in mare con quelli aerei. Non è da escludere  che una parte del trasporto di avorio tra Africa ed Asia, passi proprio attraverso gli Emirati Arabi e Dubai.

Un caso non isolato, quello del sequestro comunicato oggi, che premia gli sforzi compiuti alle dogane per intercettare i carichi illeciti.

Lo scorso novembre, camuffati in una spedizione di legumi, vennero sequestrati, sempre al porto di Dubai, ben 215 zanne. Nel marzo dello stesso anno, provenienti dal Dubai, vennero invece  sequestrate nello Sri Lanka una tonnellata e mezza di avorio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati