aquila reale
GEAPRESS – Un giovane esemplare di Aquila reale che ha ora ritrovato la sua libertà. Era stata rinvenuta lo scorso agosto, oramai stremata e denutrita, vicino alle Grotte di San Giovanni, a Domusnovas (CI).

Un allevatore l’aveva notata mentre si muoveva a fatica sul terreno, stordita e in evidente difficoltà. Allertato il personale del Corpo forestale di Iglesias il grande rapace era stato prelevato e subito ricoverato presso il Centro Allevamento e Recupero Fauna Selvatica dell’Ente foreste della Sardegna, a Monastir.

Dagli accertamenti veterinari è risultato che l’Aquila soffriva di una tossicosi alimentare, dovuta probabilmente all’assunzione di carne di animali morti avvelenati.

Fortunatamente, informa il Corpo Forestale della Sardegna, la giovane aquila ha reagito positivamente alle cure, riacquistando le forze e la completa guarigione. In questi giorni è stata perciò predisposta la sua liberazione che è avvenuta nello stesso luogo del ritrovamento.

Appena uscito dalla gabbia il rapace ha esitato, incerto per alcuni istanti, poi ha spiccato il volo verso la libertà ritrovata.
La piena sinergia, tra un cittadino, il Corpo forestale e l’Ente foreste, ha permesso di restituire all’ambiente uno splendido e raro esemplare di aquila reale tutelato dalle norme locali e nazionali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati