bosco
GEAPRESS – Si terrà giovedì 6 giugno 2013, alle ore 11.00, nella sala della Sede di rappresentanza della Commissione Europea in via IV Novembre 149 a Roma,la presentazione del dossier curato da WWF e LIPU sul depauperamento dei siti Natura 2000.

La cementificazione del territorio, la realizzazione di infrastrutture spesso inutili o incompiute, la costruzione di strutture turistiche sovradimensionate, la “pulizia” indiscriminata di fiumi e torrenti con ruspe e tagli di vegetazione non selettivi, pratiche agricole scorrette, gli incendi dolosi, ripetuti nel tempo, stanno mettendo a rischio, riferiscono nel loro comunicato le due associazioni,  le perle  italiane della rete Natura 2000. Si tratta delle aree di maggior pregio per la biodiversità tutelate dall’Europa.

Di fronte alle minacce che incombono in misura crescente sulla natura e sulla biodiversità nel nostro Paese, LIPU-BirdLife Italia e WWF Italia hanno già trasmesso alla Commissione europea un dettagliato dossier di denuncia trasversale, che contiene ben 35 casi esemplari, che riguardano altrettanti tra SIC e ZPS distribuiti su tutto il territorio nazionale, sul mancato rispetto delle normative europee sulla tutela della biodiversità da parte di soggetti privati e pubbliche amministrazioni italiane.

Con questa denuncia LIPU e WWF hanno chiesto alla Commissione europea l’apertura di una procedura d’infrazione per ottenere il pieno rispetto della direttiva “Habitat” ed in particolare, una completa e corretta applicazione della Valutazione di incidenza (prevista dall’art. 6, comma 3 e 4, della Direttiva “Habitat” 92/43/CEE).

Nel dossier viene documentata una situazione che ha comportato un grave degrado di molti siti naturalistici nel nostro Paese, dove a vincere è quasi sempre la ricerca di profitto (a vantaggio di pochi) contro l’interesse della collettività per la tutela della natura, a scapito proprio di quelle risorse e di quei servizi ecosistemici che devono essere considerati patrimonio della collettività e stanno alla base della salute e del benessere dei cittadini.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati