delfini taiji
GEAPRESS – TUI, il più grande operatore turistico tedesco, ha annunciato che non organizzarà più viaggi che comprendono spettacoli nei delfinari. L’iniziativa, riportata con molta evidenza nei media locali, fa seguito all’impossibilità di potere controllare tutte le strutture della cattività acquatica al fine di accertare direttamente le condizioni di benessere degli animali.

TUI aveva ricevuto molte pressioni dall’opinione pubblica specie dopo le recenti immagini del massacro dei delfini catturati nella baia giapponese di Taiji ed in modo particolare della giovane delfina albina prelevata nelle scorse settimane. Come è noto a Taiji, la cattura avviene sia per la macellazione che per rifornire i delfinari di mezzo mondo.

Il portavoce della TUI ha dichiarato però che la decisione non equivale ad affermare che in tutti delfinari gli animali non vengono rispettati. Semplicemente era molto costoso verificare di presenza quanto richiesto dalla clientela divenuta molto esigente sull’argomento. Secondo quanto riferito dallo stesso portavoce, la decisione della TUI è probabile che avrà delle ripercussioni sugli incassi dei delfinari. La TUI, notoriamente, è uno dei tour operator più grandi esistenti al mondo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati