trasporto animali
L’eurodeputato PD Andrea Zanoni, vice presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali al Parlamento europeo, ha chiesto informazioni al Ministro rumeno dell’Agricoltura Daniel Constantin, in merito ad  una ingente spedizione di animali vivi destinati alla macellazione in Cina. “Parliamo di milioni di bovini, maiali e pecore trasportati per settimane intere via mare – ha dichiarato l’On.le Zanoni – un autentico calvario destinato ad alimentare un mercato alimentare sempre più affamato di carne”.

Secondo notizie pubblicate a mezzo stampa, infatti, il Servizio Veterinario nazionale, l’Autorità di sicurezza alimentare e il Ministero per l’Agricoltura rumeno avrebbe recentemente firmato un accordo con le autorità cinesi che prevede l’export di 500mila bovini, 3 milioni di suini e 3 milioni di pecore, tutti vivi.

“L’associazione animalista Animals Angels è molto preoccupata delle condizioni in cui vengono trasportati questi animali – ha aggiunto l’Eurodeputato –  Sono al corrente di situazioni terribili per quanto riguarda i trasporti europei che a volte durano giorni interi, non oso pensare a cosa succede a questi animali trasportati per mesi all’altro capo del mondo. Per questo al Parlamento europeo sto cercando di concretizzare il limite delle otto ore per il trasporto di animali vivi all’interno e verso l’esterno dell’Ue. Se, come mi auguro, verrà confermata in sessione plenaria la disposizione delle otto ore prevista dal nuovo Regolamento sulla Sanità Animale che abbiamo approvato mercoledì scorso in commissione ENVI, questi trasporti abominevoli non saranno più possibili”.

Zanoni ha chiesto alle autorità rumene quali standard sono stati previsti per questo specifico trasporto verso la Cina e quanto dovrebbero durare. “Personalmente sono molto critico nei confronti dell’abuso di consumo di carne mondiale – ha concluso Zanoni – tuttavia in simili circostanze ritengo che non bisogna guardare i centesimi bensì prediligere la macellazione vicino al luogo di allevamento per non sottoporre gli animali a simili trasporti”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati