Non era più mattatoio ma è stato lo stesso attenzionato dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Potenza, intervenuti a seguito di segnalazioni dei cittadini della zona.  L’area dell’ex mattatoio, ubicata a Grassano, era stata adibita a centro di raccolta rifiuti urbani, senza che però fossero rispettate le normative in materia ambientale. Nessuna autorizzazione, oltre che ad essere gestito in violazione delle prescrizioni imposte dalla normativa di settore. 7000 metri quadrati di terreno sono così finiti sotto sequestro, mentre tre persone sono state deferite all’autorità giudiziaria.