trasporto animali
GEAPRESS – Un’operazione scaturita nel corso degli ordinari controlli stradali della Compagnia della Guardia di  Finanza di Cuneo – Nucleo Mobile sul trasportato degli animali vivi operato dagli allevatori della zona.

L’accertamento ha riguardato quanto di riferimento alle misure profilattiche, introdotte nell’ordinamento al fine  di certificare la salute e l’origine degli animali e con esse le opportune garanzie in merito alla destinazione finale.

In tale contesto, le Fiamme Gialle cittadine, agli ordini del Capitano Michele Baldiglio, che da tempo  vigilano anche sui trasporti in zone esterne al capoluogo (Busca, Dronero, Villafalletto,  Valle Stura, eccetera) per ben due volte in pochi mesi hanno contestato violazioni  amministrative allo stesso allevatore sul cui mezzo sarebbe stato constatato il  trasporto, nel giugno scorso, di un animale vivo privo di contrassegno e trasportato  senza il corredo delle certificazioni obbligatorie.

Qualche giorno addietro, invece, ben 25  animali che sarebbero anch’essi stati trasportati senza alcun documento al seguito.

Sulla base delle contestazioni mosse l’operatore, per ciascuna delle violazioni, rischia ora sanzioni da 516 euro fino a 2.500 euro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati