G

anpana richiami
EAPRESS – Le Guardie Ecozoofile dell’Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente, sezione Calabria, hanno sequestrato tre richiami acustico-elettromagnetici per la cattura di quaglie. L’uso di tale strumentazione  dalla legge sulla caccia. L’intervento è maturato nel corso di un controllo antibracconaggio condotto nella nottata di ieri, in località “Foce Tacine” di Cutro e Belcastro.

Il controllo notturno ha interessato un vasto territorio comprendente i comuni di Crotone, Isola di Capo Rizzuto, Cutro e Belcastro. I richiami sono risultati tutti funzionanti ed incustoditi.

Le Guardie dell’ANPANA spiegano come i richiami sono strumenti assemblati in kit completi di autoradio, cassetta, batteria, timer, altoparlanti, cavetti e morsetti. Uno di questi è risultato occultato con maestria e blindato da in una vera e propria cassaforte artigianale, chiusa da un robusto lucchetto. La “cassaforte” era inoltre ancorata ad arte nel terreno. Nonostante la scarsa visibilità notturna e le difficoltà per raggiungere alcune zone paludose e ricoperte con fitta vegetazione, le Guardie dell’ANPANA hanno provveduto ad aprire e a disattivare i marchingegni elettronici.

Dell’operazione di Polizia Giudiziaria sarà informata, con la relativa informativa di reato, per ora a carico di ignoti, la competente Autorità Giudiziaria.

Sono in corso, comunque, le indagini dirette all’individuazione dei responsabili di tale attività venatoria illegale.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati