Guardie ANPANA
GEAPRESS – Maxi intervento delle Guardie Ecozoofile Anpana della Calabria che hanno provveduto a denunciare, nella zona compresa fra Crotone e Catanzaro, ben 10 cacciatori accusati di attività illegale di caccia.

In particolare uno dei cacciatori è stato deferito all’Autorità Giudiziaria perchè utilizzava il cellulare quale richiamo acustico per il tordo. Si ricorda, a tal proposito, che l’uso di richiami artificiali è vietato dalla legge.

Altri nove soggetti dovranno invece difendersi dall’accusa di inidonea detenzione di animali. I fatti sarebbero relativi alla detenzione di 100 allodole, che le Guardie dell’ANPANA hanno provveduto a sequestrare; sarebbero state detenute in condizioni incompatibili con la loro natura. I volatili erano utilizzati come richiami vivi, rinchiusi in piccole gabbie. Numerosi volatili, avrebbero inoltre presentato ferite alle ali provocate dall’inutile tentativo di volo.

Grande soddisfazione ha manifestato il Coordinatore Regionale delle Guardie Ecozoofile, Dott. Carmine Levato, per l’attività di vigilanza svolta che, sempre in modo più professionale, si distingue sul territorio.

 
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati