guardia costiera
GEAPRESS – Due interventi della Guardia Costiera di Crotone in merito alla pesca illegale.

I militari hanno a tal proposito fermato due pescatori subacquei, intenti a pescare con l’ausilio di bombole. Un fatto, quest’ultimo, vietato dalla legislazione in vigore. Nel primo caso si trattava di un pescatore di ricci di mare. Una tipo di pesca che deve inoltre rispettare una soglia massima di animali diversamente regolata tra pescatori professionisti e non. Vi sono poi  precisi periodi dell’anno nei quali è consentito effettuarla. Per il sub, sequestro dell’attrezzatura, sanzione di 1000 euro e liberazione dei ricci in mare.

Il pescatore era stato sorpreso nei pressi di una spiaggia, cosa ben diversa dal secondo intervento effettuato dalla Guardia Costiera di Crotone.

Il sub, in questo caso, non solo pescava con l’ausilio di bombole, ma anche di notte ed all’imboccatura del porto. Per lui il sequestro del pescato (pari a circa cinque chilogrammi), dell’attrezzatura oltre che sanzione di 1000 euro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati