elefanti amputati
GEAPRESS – Sono tutti ricercati per presunti crimini di natura ambientale e per questo l’Interpol, con un comunicato diffuso oggi, chiede un aiuto al mondo intero.

Operation Infra (International Fugitive Round Up and Arrest ) Terra, è stata lanciata lo scorso 6 ottobre. Interessa ben 139 latitanti ricercati da 36 paesi membri per  reati quali la pesca illegale, il traffico di fauna selvatica, commercio e  smaltimento dei rifiuti (tra questi vi è pure un italiano), il disboscamento  e commercio  illegale di avorio.

Secondo Ioannis Kokkinis, responsabilità dell’Unità investigativa di supporto al Criminal Intelligence Officer dell’ INTERPOL,  anche il più piccolo dettaglio, ivi compresi quelli apparentemente insignificanti, potrebbero risultare determinanti se correlati ad altri già in possesso delle forze di polizia.

Infra Terra  si avvale di un bagaglio di informazioni ottenute con i precedenti interventi Infra-Americas, Infra-MARE (sud-est asiatico) e, a livello mondiale, l’operazione Infra-Red che ha portato, a cavallo tra il 2010 ed il 2012, a circa 600 arresti.

L’avvio di quest’ultima operazione si è avuto presso la sede della Segreteria Generale di Lione dell’Interpol. Investigatori di 21 paesi hanno fatto il punto sulle informazioni in possesso.

Il supporto all’operazione è stato altresì fornito da partner esperti in campo ambientale tra cui l’International Consortium on Combating Wildlife Crime (ICCWC), e la Wildcat Foundation.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati