cane ra
GEAPRESS – Sette cani posti  sotto sequestro nell’ambito degli interventi preposti dai Comandi Stazione del Corpo forestale dello Stato di Cerchiara di Calabria (CS) e Corigliano Calabro (CS) e finalizzati a stroncare eventuali traffici illeciti di cuccioli verso il Nord Italia e a verificare il rispetto della normativa.

A finire denunciato è stato un uomo di Scalea. I reati dai quali dovrà difendersi sono quello di maltrattamento e detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura. Contestate anche le sanzioni amministrative relative a trasporto degli animali.

L’operazione, che ha visto impegnati i referenti provinciali del Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli Animali (NIRDA), si è concentrata su diverse tratte stradali ritenute dalla Forestale come di interesse per gli scambi e le consegne dei cani.  A seguito di tali controlli, in località Cammarata nel comune di Castrovillari, sono stati rinvenuti all’interno di un furgone ventisei cani meticci di diverse età e dimensioni. Sempre secondo gli inquirenti, gli animali sarebbero stati detenuti all’interno di gabbie di acciaio e un trasportino. Sul posto è intervenuto un medico veterinario che ha provveduto agli accertamenti. Dall’ispezione è derivata la contestazione per sette dei cani detenuti dello stato di sofferenza e condizioni di detenzione non compatibili con la loro natura.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati