taglio legna
GEAPRESS – Tre persone  sono state sorprese ed arrestate in flagranza di reato dal Corpo forestale dello Stato mentre erano intenti a trafugare materiale legnoso nel comune di Pietrapaola (cs) in località “Cucco”.

Si tratta, spiega il Corpo Forestale dello Stato, di un’area sottoposta a vincolo idrogeologico di proprietà della Arcidiocesi di  Rossano –Cariati.

I tre sono stati fermati dal personale del Corpo Forestale mentre erano intenti a tagliare delle piante di quercia con l’ausilio di motoseghe. Una volta abbattute, i tre uomini provvedevano allo smacchio del materiale legnoso con un trattore cingolato trovato in funzione nel momento dell’intervento del personale .

Sul posto sono intervenuti, in un servizio mirato alla repressione tagli furtivi, il personale  dei Comandi Stazione di Spezzano Sila, Campana, San Giovanni In Fiore e Cava di Melis. Oltre al legname trovato al momento dell’intervento, sul posto da una accurato controllo dei luoghi sono risultate tagliate nei giorni passati diverse piante di essenza quercina.

I tre presunti responsabili sono stati  arrestati e su disposizione del Magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari sono stati posti agli arresti domiciliari. Dovranno rispondere di furto di materiale legnoso e danneggiamento. Il trattore cingolato, le motoseghe impiegati per le operazioni di taglio ed esbosco del materiale, nonché circa 30 quintali di legname già tagliato e depezzato trovati sul posto sono stati posti sotto sequestro penale.

Quello dei controlli sui tagli boschivi è una attività particolarmente sviluppata dagli uomini del Corpo Forestale attraverso un piano di controllo delle utilizzazioni boschive nella Sila greca e nel versante ionico. Nei giorni scorsi un ulteriore operazione, condotta dai reparti di Rossano,Campana,Spezzano Sila e Camigliatello ha portato al deferimento di 3 persone di Campana per ricettazione perché trovati in possesso di legna proveniente da un taglio furtivo in atto nella di proprietà del comune di Campana. Materiale prontamente sequestrato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati