corrida
GEAPRESS – L’On.le Andrea Zanoni ha firmato una lettera dell’Intergruppo Benessere e Conservazione degli Animali al Parlamento europeo indirizzata alla Commissione cultura del Parlamento spagnolo ove si chiede di rinunciare a dichiarare la corrida un patrimonio culturale della Spagna. Secondo l’On.le Zanoni i deputati spagnoli devono fare una  scelta di civiltà.

A nome dell’intergruppo Benessere e Conservazione degli Animali al Parlamento europeo, esprimiamo seria preoccupazione per il disegno di legge 120/000005 che prevede l’istituzione della corrida come un patrimonio culturale spagnolo attualmente al vaglio del parlamento nazionale”. Questo è possibile leggere nella lettera inviata dall’Interguppo Benessere e Conservazione degli Animali al Parlamento europeo. “Consideriamo la corrida uno spettacolo crudele che non solo infligge una morte lenta e dolorosa a migliaia di tori ma desensibilizza le persone, compresi i bambini, alla violenza e allo spargimento di sangue”.

Sempre ad avviso dei parlamentari è da reputare inammissibile che una simile pratica riceva sovvenzioni pubbliche “Una possibilità – ha dichiarato l’On.le Zanoni – invisa alla maggioranza degli stessi spagnoli, come testimonia un recente sondaggio Ipsos MORI”. Poi la questione dei fondi europei che, secondo un altro studio condotto da ERC/Catalonia Sí, finirebbero all’allevamento di questi poveri animali destinati poi a morire sotto tortura.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati