Denunciati dal Corpo Forestale, Comandi Stazione di Chivasso e Settimo Vittone (TO). A Caluso il proprietario di un terreno in pratica divenuto discarica abusiva di rifiuti speciali per oltre 100 metri cubi. La destinazione d’uso dell’area, peraltro considerata in un vincolo paesaggistico, era di verde agricolo ma il proprietario aveva consentito il deposito di materiale plastico e ferroso, due cisterne e traversine ferroviarie.  A Settimo Vittone, località Sengie, una intera struttura prefabbricata tipo container, dotata finanche di acqua potabile ed elettricità, risultava ai controlli del tutto priva delle necessarie autorizzazioni edilizie. In questo caso l’area risultava sottoposta a vincolo idrogeologico e ambientale. La denuncia, questa volta ai danni di una cittadina svizzera, mentre l’area, a seguito di apposita ordinanza comunale, è stata ripristinata.