GEAPRESS – Osservazioni ed appostamenti lungo la costa. I militari del Compartimento Marittimo di Corigliano Calabro (CS) sono così intervenuti fin dalle prime ore dell’alba e di sera. Due distinte operazioni, a Villapiana e Trebisacce. Nel primo caso 30 cassette di polistirolo per complessivi 150 chilogrammi di neonata. A Trebisacce, invece, 50 cassette di polistirolo per un totale di 350 chilogrammi.

Controlli della Capitaneria di Porto avvenuti via terra e in mare. Interventi finalizzati alla prevenzione dei danni causati all’ecosistema marino dalla pesca illegale del novellame di sardina, nell’ambito dei controlli disposti dal Capitano di Fregata (CP) Antonio D’Amore.

Mezza tonnellata di sardina appena sbarcata, nel caso di Villapiana e trasportata, per Trebisacce, lungo la strada statale 106 jonica a bordo di un furgone. Interventi eseguiti rispettivamente nelle ore serali e già all’alba del giorno dopo. Ad essere denunciato anche il conducente del camion, che ha subito il sequestro penale del mezzo, mentre l’intero quantitativo di neonata è stato giudicato non commestibile dal Veterinario dell’ASL territorialmente competente.

I controlli della Guardia Costiera continueranno anche nei giorni successivi. Ad essere vietata, ricorda la Capitaneria di Porto, non è solo la pesca, ma anche la vendita e la detenzione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati