Ferrara, allevava conigli nel retro di casa sua. Da almeno quattro anni.  Una trentina di conigli costretti in cassoni, soffrivano il caldo, erano senza acqua; così li avevavo trovati  durante il sopralluogo effettuato da un veterinario ASL e dai volontari  dell’ AAE – Associazione Animali esotici.
Davanti al Giudice Silvia Giorgi sono sfilati una ventina di testimoni tra accusa e difesa, l’AAE si è costituita parte civile.
Quindi, ieri, la condanna. I conigli erano detenuti in condizioni inadeguate, il 50enne  ferrarese è stato condannato ad un’ammenda di 4mila euro,  3.500 euro di danni morale più le spese legali.