pecora
GEAPRESS – Segnalazioni prive di fondamento, quelle circolare nei giorni scorsi,  secondo le quali il Sindaco di Como aveva concesso, in occasione della Festa del Sacrificio del prossimo 23 settembre, una presunta autorizzazione alla macellazione di animali sulla pubblica piazza.

Nessun provvedimento di questo genere è stato però mai preso. Lo precisa l’Ente Nazionale Protezione Animali ricordando, tra l’altro, come un episodio di questo genere rappresenterebbe “una chiara e gravissima violazione della nostra normativa“.

Con l’occasione l’Ente Nazionale Protezione Animali ribadisce con forza il proprio no al consumo alimentare di carne; il fatto che esso possa essere legato ad esigenze di natura rituale – spesso causa di ulteriori e inutili patimenti – non cambia i termini della questione. Se veramente vogliamo proteggere gli animali, l’unico modo di farlo è quello di non ucciderli e di non causare loro alcun tipo di sofferenza, psicologica oltreché fisica.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati