Seimila ricci di mare sono tornati in mare grazie all’intervento della Capitaneria di Porto di Civitavecchia. Tre pescatori sono stati così sanzionati dalla Guardia Costiera per ben 12.000 euro. Stavano pescando ricci di mare in quantitativo di gran lunga superiore a quello consentito dalla legge.

Nuovo successo, dunque, in difesa del mare e dei suoi abitanti da parte della Capitaneria di Porto di Civitavecchia. Nello scorso maggio avvenne, infatti, un maxi sequestro di tonno rosso (vedi articolo GeaPress) che contribuì a svelare un traffico di grandi proporzioni che vedeva coinvolta una ditta di Catania. Parte del pescato era addirittura diretto in Spagna.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati