rete uccellagione I
GEAPRESS – Denunciato per uccellagione. L’intervento del Corpo Forestale dello Stato, ha infatti consentito di individuare alle prime luci dell’alba di alcuni giorni addietro, un uomo e la rete per uccellagione montanta nel giardino di una abitazione nel territorio comunale di Cirò Marina (KR).

La rete, riferisce il Corpo Forestale era completa degli accessori. Secondo la Forestale il presunto responsabile potrebbe aver azionato, tramite una lunga cordicella, la trappola per la cattura degli uccelli. A quanto pare, per individuare gli sfortunati pennuti, faceva uso di un binocolo.

Nei pressi della rete, penne di cardellini e gabbiette meralliche fornite di mangime ed altri accessori. Il presunto uccellatore è un uomo residente nel napoletano.

Una attività vietata, spiega la Forestale, dalle legge 157/92 sulla protezione della fauna omeoterma ed il prelievo venatorio.

Secondo la Forestale è proprio la cattura illecita a rendere le specie di uccelli interessate al prelievo illegale, ancora più rare. La causa è la sfrenata passione venatoria.

Nei prossimi giorni, in concomitanza con l’apertura della stagione venatoria, saranno intensificati i controlli sul territorio.

Intanto per il presunto uccellatore di Cirò Marina, la segnalazione alla Procura della Repubblica per il reato di uccellagione ed il sequestro, convalidato dal Magistrato, dei mezzi di caccia illecita.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati