cipro II
GEAPRESS – E’ tornato libero dopo un lavoro certosino di pulitura, il piccolo Luì verde di Cipro. Uno dei tantissimi piccoli uccelli che ogni anno rimangono trappolati nei bastoncini spalmati con il vischio. Si tratta, come è noto, della colla utilizzata dai bracconieri per catturare i piccoli migratori. Uccisi e spiumati, finiranno in salamoia per un piatto tipico locale.

A provvedere alla pulitura e liberazione sono stati i volontari del CABS che annunciano con soddisfazione la denuncia del dodicesimo bracconiere da quanto sono iniziate le attività antibracconaggio. Il cacciatore di frodo è stato sorpreso dalla Polizia cipriota in un giardino recintato nei pressi di Paralimni.

I volontari hanno inoltre provveduto a rimuovere 200 bastoncini con il vischio. Gli uccellini trovati già morti, sono invece 43. Altri diciannove sono stati  rinvenuti in una voliera.

Dall’inizio del campo antibracconaggio, i volontari hanno rimosso 2501 bastoncini (lamesticks), quindici reti per uccellagione e sedici richiami elettroacustici.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati