cane pad
GEAPRESS – Si aggrava la situazione di molti animali padronali di Cipro a seguito della crisi finanziaria che sta attanagliando il paese.

Un problema finora noto per i rifugi di animali impediti, dal blocco dei conti correnti bancari, di potere garantire una regolare fornitura finanche dei servizi primari. Sulla vicenda torna ad informare IFAW (International Fund for Animal Welfare) che già agli inizi di aprile aveva lanciato l’allarme (vedi articolo GeaPress ).

Un recente sopralluogo è stato ora compiuto da Giacomo Pirnay, responsabile dell’apposito team costituito da IFAW il quale, in collaborazione con una associazione cipriota, sta  affrontando la grave situazione.  La novità, però, è sui cani e gatti padronali. Ai rifugi già gravati dai problemi economici (i cani che la sola IFAW tiene sotto controllo sono ben 1500), pervengono sempre più le richieste di aiuto da parte di singoli proprietari di animali. In molti, infatti,  non riuscirebbero più a badarvi.

Mancanza di soldi e persone che hanno preso la decisione di trasferirsi all’estero. A farne le spese sono in questo caso i più deboli e, tra questi, proprio gli animali di casa.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati