fucili e richiami
GEAPRESS – Interventi, nello scorso fine settimana, delle Guardie dell’Enpa di Salerno. Alla Protezione Animali, infatti, erano arrivate alcune segnalazioni riguardanti ripetuti atti di bracconaggio quasi al confine con la Basilicata.

La prima tappa è stata a Montesano sulla Marcellana, dove le Guardie ENPA si disponevano in squadra ed in più punti. Tre cacciatori venivano così trovati in posseso di regolari autorizzazioni. Le Guardie di vedetta, però, informano il restante personale sui movimenti di uno dei tre armati. Il soggetto aveva girato intorno ad una siepe, gettandovi qualcosa.

Dalla ricerca è così emersa la presenza di due pispole, fauna particolarmente protetta.  Il cacciatore, un soggetto del posto, avrebbe però dichiarato di averle confuse con delle allodole.  Allertata la locale Stazione del Corpo Forestale dello Stato, si è così proceduto con il sequestro dell’arma, delle munizioni e dell’avifauna abbattuta.

I controlli sono così proseguiti nel territorio di Polla. L’alternarsi di campi con coltivazioni in atto ed altri incolti rappresenta, ad avviso dell’ENPA, un ottimo posto per le allodole. Vengono così  notati alcuni cacciatori seminascosti tra la vegetazione. Un rapido avvicinamento alle spalle, permette di sorprendere due di loro con altrettanti richiami acustici vietati. Grazie a questi arnesi, il cui uso è vietato dalla legge, i due avrebbero abbattuto circa 20 allodole.

Giunta sul posto una pattuglia di Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina si è così  provveduto a denunciare i due soggetti.

Nel corso delle operazioni, una telefonata ha  segnalato alle Guardie una Poiana, uccello rapace protetto dalla legge, rimasta incastrata in un filo di ferro ed ormai priva di forze. L’animale è satto così recuperato ed affidato al CRAS di Napoli.

Nonostante le festività, la nostra attività di controllo non si riduce – commenta Alfonso Albero, vice Capo Nucleo dell’Enpa di Salerno – è stata un’ottima occasione per conoscere il Comandante della Compagnia di Sala Consilina. Da parte del Nucleo Enpa di Salerno, un ringraziamento ai Carabinieri ed al Corpo Forestale della stazione  di Montesano sulla Marcellana per la tempestività e la professionalità dimostrata”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati