occhi cane
GEAPRESS – Due cani tenuti in condizioni di grave precarietà. Così la Polizia Municipale di Cervia (RA) ha comunicato in merito all’intervento che ha portato alla scoperta di un cane che sarebbe stato ritrovato “infestato e divorato dagli insetti” mente  “l’altro abbandonato tra i suoi stessi escrementi senza acqua e cibo“.

Subito dopo il ritrovamento, avvenuto nei giorni scorsi, si è provveduto al ricovero presso il canile di Cervia dove, nonostante le cure del veterinario, si è dovuta registrare la morte di uno dei due animali.

I proprietari  sono stati deferiti all’autorità giudiziaria.

Secondo la Polizia Municipale di Cervia l’animale, vero e proprio essere vivente, ha un’elevata protezione giuridica, indipendentemente dal grado della scala biologica da questi occupato. Di conseguenza, dopo l’entrata in vigore della legge 20 luglio 2004 n. 189, si devono  adottare quei comportamenti socialmente apprezzabili nei confronti degli animali.

Dalla legge – ha dichiarato assessore Gianni Grandu – è stato attribuito alla Polizia municipale un ruolo fondamentale nella repressione di tali comportamenti criminosi, che vanno perseguiti con forza e rigore. Colgo l’occasione per ricordare che il canile di Cervia è una delle strutture all’avanguardia sul territorio nazionale e che chiunque può rivolgersi al canile per adottare un amico sfortunato, tenendo ben presente che nei confronti degli animali ci si assume delle responsabilità non solo morali, ma anche giuridiche“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati