astore
GEAPRESS – Un raro Astore, maestoso uccello rapace dei boschi, è stato raccolto, ormai moribondo, dai volontari della Protezione Animali a Pecorile, sulle alture di Celle ligure (SV).

L’animale presentava numerose fratture, le cui cause (impatto con un’auto o fucilata) saranno ricercate negli esami al quale sarà sottoposto da parte del Museo di storia naturale di Genova, cui verrà affidato dall’ENPA.

Secondo la Protezione Animali savonese si tratta di un uccello in preoccupante riduzione a causa dell’uso di veleni in agricoltura, bocconi avvelenati, fucilate non sempre involontarie e catture illecite di piccoli per la caccia con i rapaci, malgrado sia rigidamente protetto dalla legge. Vive nei boschi con grandi alberi, sui quali costruisce il nido e tra i quali vola con grande maestria ed in cui si ciba di uccelli e piccoli mammiferi artigliandoli a morte.

E’ il primo soggetto raccolto dall’ENPA in molti anni di attività e sono quasi 1.700 gli animali selvatici soccorsi e curati dell’associazione quest’anno. Un lavoro immenso, sottolinea l’ENPA, che rileva altresì la mancata contribuzione della Provincia. A questo Ente la legge ha delegato il recupero della fauna selvatica.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati