tonno rosso
GEAPRESS – Continuano senza sosta i controlli della Polizia di Stato in ordine alla pesca illegale di tonno rosso che avviene in spregio all’assenza di licenze su tutto il litorale del palermitano.

Stavolta l’operazione che ha portato al sequestro di 6 esemplari di tonno per un peso complessivo di oltre 1000 chilogrammi è avvenuta al porto di Cefalù.

Ieri notte, i poliziotti della Squadra Nautica e personale del Commissariato della cittadina normanna si sono appostati ed hanno scrutato i movimenti sospetti di un peschereccio che, secondo un canovaccio ormai consolidato, si è avvicinato a fari ed a motori spenti alla banchina.

Dopo una lunga serie di finte manovre di approdo alternate a ritorni in mare aperto, intorno alle 4:00 di notte, il peschereccio è attraccato in banchina contestualmente all’arrivo di due furgoni che, a portelloni aperti, hanno atteso il natante.

In pochi minuti, un furgone frigorifero ha accolto il carico dei pescherecci e si è allontanato in direzione della statale “113”. Il furgone è stato bloccato a distanza di qualche chilometro dopo un breve inseguimento. A bordo del mezzo 6 esemplari per un peso complessivo di 1000 chilogrammi.

L’autista del mezzo che avrebbe rivenduto al dettaglio il pesce a ristoratori e pescherie, è stato sanzionato con una sanzione amministrativa di 4000,00 euro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati