bestiame brado
GEAPRESS – Intervento, venerdì scorso, del Corpo forestale dello Stato dei Reparti di Tiriolo e Girifalco (CZ). Secondo gli inquirenti in località “Calivello – Valle del Corace” del Comune di Catanzaro  erano stati introdotti decine di capi bovini di un allevatore di Colosimi (CS). Sull’uomo gravava un foglio di via obbligatorio emesso  dal Questore di Catanzaro.

I comuni che  dovevano essere interdetti erano quelli di Catanzaro, Settingiano, Tiriolo, Caraffa di Catanzaro e Marcellinara. A quanto pare alla base del provvedimento vi erano il problemi creati dal bestiame. Notevoli problemi di ordine e sicurezza pubblica, riferisce il Corpo Forestale dello Stato che ricorda i tre bovini travolti dal treno in corsa lungo la rete ferroviaria Lamezia Terme – Catanzaro.

Ed invece, secondo la ricostruzione degli inquirenti, l’allevatore si sarebbe  ripresentato  nel territorio del Comune di Catanzaro e di Caraffa nei pressi della vecchia stazione ferroviaria. Il pascolo sarebbe avvenuto  abusivamente in fondi di proprietà demaniale e privata. Poi l’accusa di avere provocando danni alle colture agrarie.

Da ciò è scaturito  l’intervento di venerdì scorso, compiuto congiuntamente  al Servizio Veterinario-Sanità Animale di Catanzaro. Lunghe e difficoltose  le operazioni di identificazione dei 75 animali oltre che i controlli di rito in materia di benessere degli animali. Il bestiame è stato così sottoposto a sequestro preventivo e affidato ad alcuni dei proprietari rintracciati anche grazie all’ausilio del Servizio Veterinario di Cosenza, in quanto la mandria proveniva da paesi della  stessa  provincia.

Per consentire le operazioni di consegna e di trasporto  del bestiame è stato necessario anche l’intervento  del personale della Stazione dei Carabinieri di Tiriolo. L’allevatore dovrà ora difendersi dall’accusa di pascolo abusivo, danneggiamento, inosservanza della misura preventiva adottata dal Questore della provincia di Catanzaro, nonché per l’illecito amministrativo di transumanza senza autorizzazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati