tonno
GEAPRESS – E’ stato il pattugliatore della Guardia Costiera CP905 “Alfredo Peluso”, nell’ambito delle consuete attività disposte dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, ad intercettare la scorsa notte, a circa 28 miglia a Sud da Capo Spartivento, un motopeschereccio appartenente alla marineria di Ognina (Catania).

Attuati i controlli a bordo, i militari della Guardia Costiera hanno così rinvenuto 19 Tonni rossi (Thunnus thynnus), pesanti 1.212 chilogrammi.

Il Tonno rosso, ricorda la Guardia Costiera, è soggetto ad un particolare regime di protezione da parte dell’Unione Europea. In particolare sono stabilisce delle “quote” predefinite per ciascun paese appartenente alla comunità. Riscontrata l’assenza delle prescritte autorizzazioni, precisa il comunicato della Capitaneria di Porto, ai responsabili è stata contestata una sanzione amministrativa pari a 4.000 euro. Al peschereccio è stato inoltre ordinato il rientro nel porto di Catania.

I 19 tonni sono così stati posti sotto sequestro ed avviati ai controlli da parte dei Medici Veterinari, per la successiva vendita all’asta. Gli introiti saranno versati al pubblico demanio. L’attività è stata coordinata dall’11° Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima della Sicilia orientale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati