GEAPRESS – Un nuovo sequestro di novellame di sarda è stato portato a compimento dai militari della Guardia Costiera nel catanese. L’attività, coordinata dall’ 11° Centro Controllo Area Pesca (C.C.A.P.) della Direzione Marittima della Sicilia Orientale, ha interessato le Capitanerie di Porto di Catania ed Augusta.

Circa 200 chilogrammi di novellame di sarda, infatti, sono stati sequestrati nel porto etneo a due imbarcazioni della marineria di Augusta.  I rispettivi comandanti delle unità di pesca sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria.

Com’è noto, ai sensi della vigente normativa nazionale e comunitaria, la cattura, detenzione e commercializzazione di novellame è vietata o soggetta a speciali autorizzazioni. La Capitaneria di porto di Catania ricorda come la legge nazionale e comunitaria vieta non solo la cattura ma anche la detenzione e commercializzazione del pesce allo stadio giovanile.

A Pozzallo (RG) l’intervento della locale Capitaneria di Porto, ha invece permesso di sequestrare ben settecento metri di rete, posizionata in zona non consentita ed estremamente pericolosa per la navigazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati