cardellino in gabbia
GEAPRESS – Sono tornati liberi i cardellini di Picanello, sequestrati dalle Guardie Zoofile del’Enpa nel gennaio scorso ad un presunto uccellatore del noto quartiere catanese  (vedi articolo GeaPress ). I volatili sono stati considerati idonei al ritorno in natura, così come verificato   dal Veterinario del Centro Recupero Fauna Selvatica della provincia etnea. Ottenuto l’ok della Procura della Repubblica gli animali sono stati liberati.

I cardellini, ricorda nel suo comunicato l’ENPA di Catania, sono stati posti sotto sequestro perché appartenenti ad una specie non detenibile in quanto  particolarmente protetta. La Convenzione di Berna ed altre importanti disposzioni tutelano, infatti,  il piccolo fringillide.

Durante le fasi del sequestro operato dalle Guardie Zoofile, l’uccellatore, riferisce sempre la Protezione Animali, si sarebbe scagliato contro l’Ufficiale di P.G. riportando oltre la denuncia per uccellagione e maltrattamento di animale anche quella di aggressione a pubblico ufficiale.

A tardare il ritorno in natura sarebbe stata la richiesta di dissequestro avanzata dalla difesa. Il Pubblico Ministero, fa presente l’ENPA, ha però prontamente impugnato l’istanza. I cardellini, nonostante i mesi di cattività, hanno così potuto spiccare il volo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati