cozze
GEAPRESS – Intervento della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, coordinati dal Capitano di Fregata Savino Ricco e guidati dal Capitano di Fregata Giuseppe Giovatti, nell’ambito dell’attività di vigilanza posta in essere per la stagione estiva. Il tutto al fine di tutelare la sicurezza della navigazione e la legalità per quel che concerne la filiera della pesca.

Nella mattinata di oggi, nel corso dell’attività di prevenzione e contrasto della pesca e vendita illegale di mitili, i militari della Guardia Costiera con l’ausilio del battello G.C A56 e la collaborazione di mezzi nautici privati, hanno recuperato, nell’area portuale di Castellammare di Stabia, circa 40 chili di mitili illecitamente sottratti  e privi di qualsiasi certificazione che attestasse l’idonietà al consumo.

Gli uomini della Capitaneria hanno pertanto provveduto a sequestrare sia i mitili, che privi di certificazione sanitaria sono stati distrutti, e sia il natante utilizzato per l’attività illecita elevando a carico del contravventore una sanzione amministrativa per un importo complessivo di 5.000 euro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati